Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo!, di Don Siegel (Dirty Harry / USA 1971)

di A.C.

“So quello che stai pensando. Tu pensi: avrà sparato tutti e sei i colpi o soltanto cinque? Per dirti la verità non lo so neanch’io in tutta questa baraonda. Però questa è una pistola eccezionalmente potente e precisa, capace di farti saltare la testa con un solo colpo.
Perciò fatti bene i conti: ti conviene rischiare?”

1

Un folle serial killer miete vittime nella città di San Francisco seminando il terrore. Il risoluto ispettore Callaghan, dai metodi spesso fuori dal protocollo e soprannominato dai colleghi “Harry la carogna” (Dirty Harry come il titolo originale del film), viene incaricato del caso ma oltre alle insidie del criminale dovrà giostrarsi tra frustranti ostacoli dello stesso sistema giudiziario.
Capofila della fortunata saga del celebre poliziotto con il volto iconico di Clint Eastwood.
Liberamente tratta dai fatti di cronaca inerenti al Killer dello Zodiaco, l’opera di Siegel – coeva de Il braccio violento della legge di Friedkin, altro poliziesco di storica rilevanza – rilanciò vigorosamente il genere negli USA in linea con i nuovi codici narrativi della New Hollywood.

Una caccia all’uomo di avvincente tensione e cruda brutalità, in cui la giustizia sociale è inerme se non a volte anche d’ostacolo a chi cerca di praticarla.
Siegel rielabora il poliziesco in un vero e proprio western metropolitano, eccellente nella sua fattura: dalle sequenze d’azione (magistrale l’apertura con le prime uccisioni del killer) allo sviluppo dei suoi personaggi, in particolar modo nel dualismo tra il determinato Callaghan – il cui senso di giustizia rigetta spesso certe modalità imposte dalla legge e dalla burocrazia – e il folle Scorpio – un “odioso” Andrew Robinson tanto voluto dal regista – incarnazione di quel male assoluto ma intelligente che usa proprio le leggi del sistema per rivoltarle contro lo stesso e perpetrare i suoi crimini.

Come è logico supporre, la pellicola generò diversi dibattiti per i suoi contenuti, tra contestazioni di ideologismo reazionario e polemiche sulla presunta esaltazione della giustizia privata a discapito di quella sociale. Niente di tutto questo ha veramente a che fare con l’operazione di Siegel, che restituisce un cupo thriller in cui le cui leggi del sistema sociale falliscono contro la minaccia che dovrebbero combattere, per essere poi soppressa, con consapevole amarezza, solo tramite un’altra violazione delle stesse.

Esemplificativo quel finale, certamente catartico, ma che lascia un senso di sconfitta e di pessimistico presagio, ben lontano da qualunque forma di glorificazione.
Pietra miliare dell’action-poliziesco e di fortissima influenza per numerosissimi prodotti del genere a seguire.


 

Una risposta a "Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo!, di Don Siegel (Dirty Harry / USA 1971)"

Add yours

  1. Beh, un po’ di reazionario ce l’aveva Dirty Harry… Magari Siegel non aveva quell’esplicita intenzione lì, ma visto che i film non vengono creati dal nulla, è importante capire il periodo storico in cui nacque il film: da una parte la blaxploitation con gli afroamericani che finalmente hanno i loro eroi sul grande schermo, dall’altra il cambio dagli USA dei figli dei fiori al Reaganismo. Dirty Harry non è stato certo la causa della seconda cosa, ma c’era una voglia di reazione nella società che Dirty Harry ha interpretato, probabilmente. Fe non aiuta che il protagonista fosse un repubblicano di ferro!

    Detto questo, per me rimane un gran film e Andrew Robinson è meraviglioso (lì come nel resto della sua carriera)!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: