L’uomo che amava le donne, di François Truffaut (1977)

di Bruno Ciccaglione La leggerezza del tocco, la sincerità delle emozioni, la malinconia e l’ironia assieme, la devozione al proprio sentire profondo, il proprio senso di solitudine. Questo e molto altro è il cinema di Truffaut, questo e molto altro è il film ‘L’uomo che amava le donne’ (1977), vita e opera di un seduttore… Continue Reading →

La notte, di Michelangelo Antonioni (1961)

di Roberta Lamonica “Come l’ape non sa di essere ape, la rosa non sa di essere rosa, il selvaggio non sa di essere selvaggio, così i personaggi di Antonioni non sanno di essere personaggi angosciati, non si sono posti, se non attraverso la pura sensibilità, il problema dell’angoscia: soffrono di un male che non sanno… Continue Reading →

‘Vivere, che rischio’ (Italia, 2019)

di Michele Mellara e Alessandro Rossi La coraggiosa storia del pioniere della ricerca scientifica: Cesare Maltoni di Andrea Lilli — Nella prima scena, una canzone malinconica sul giradischi e una poltrona vuota. Era il 22 gennaio 2001: il professore lo immaginiamo seduto lì, nella sua villa di campagna a San Lazzaro, che ascolta il Sogno… Continue Reading →

Finalmente domenica!, di François Truffaut (1983)

di Andrea Lilli – L’ultimo gioiello realizzato da François Truffaut (1932-1984) è un gustoso giallo tinto di rosa, cucinato in bianco e nero in omaggio ai polizieschi americani anni ’40-’50, genere particolarmente caro al regista francese; un frizzante noir sentimentale servito tra le palme e le passioni della Costa Azzurra. Julien Vercel (Jean-Louis Trintignant) gestisce… Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑