6 consigli per Halloween 🎃

di A. C. Quale miglior modo per entrare nell’atmosfera di Halloween riscoprendo alcuni gioielli cinematografici del macabro. 1) Il gabinetto del dottor Caligari (Robert Wiene, 1920) Fondamentale capolavoro del cinema espressionista tedesco, il film di Wiene è un’opera rivoluzionaria che gioca abilmente sul confine tra realtà e immaginazione e sul tema del doppio, arrivando a... Continue Reading →

‘The Kill Team’ (Dan Krauss, 2019)

di A. C. Un giovane soldato americano (Nat Wolff), di stanza in Afghanistan, entra a far parte di un plotone incaricato di presidiare la zona e scovare le cellule terroristiche presenti sul territorio. Inizialmente entusiasta del proprio approdo sul campo, fa la conoscenza di un glaciale e carismatico sergente (Alexander Skarsgard). I tentativi di mettersi... Continue Reading →

‘Zabriskie Point’ (1970), di M. Antonioni.

di Roberta Lamonica Un po’ road movie come Easy Rider, un po’ gangster story come Bonnie & Clyde; omaggi a Hair e Intrigo Internazionale, Zabriskie Point è però essenzialmente la contro cultura americana vista da Michelangelo Antonioni. Ferocemente criticato all’uscita nel 1970, il film ha i suoi punti di forza in una fotografia e in... Continue Reading →

‘Lo sguardo di Ulisse’ (1995), di T. Angelopoulos.

di Maurizio Ceccarani “Quando tornerò, avrò i vestiti di un altro uomo, e mi presenterò con un nome diverso, e tu non mi riconoscerai. Ma poi ti indicherò la finestra in fondo, e la stanza, e i segni sul corpo…”. Sono queste, più o meno (cito a memoria), alcune parole del lungo monologo che Harvey Keitel recita alla fine de Lo sguardo di Ulisse, di Theo Angelopulos. È... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑