Chi Siamo

È una festa la vita, viviamola insieme. Non so dirti altro Luisa, né a te né agli altri.

[Federico Fellini, 8 e 1/2]

———————————————————————————————————————————————————————–

rob moviesRoberta Lamonica, docente di Lingua e letteratura inglese in un liceo linguistico di Roma. Amo il cinema perché mi fa stare bene e mi fa pensare. Non posso non guardare e riguardare un film di Fellini, Antonioni e Tarkovskij, se ne ho l’opportunità. Adoro il cinema della New Hollywood e il noir, ma anche le commedie di Billy Wilder. Amo i miei figli, le persone e l’umana fragilità. Penso che ognuno possa reinventare e rimodulare le cose necessarie per la propria vita in ogni momento. È per questo che ho creato Re-Movies.

Laura moviesLaura Pozzi, laureata in storia del cinema con una tesi su Mario Bava. Cinefila fin dalla più tenera età amo il cinema a 360°. Se potessi far dirigere il film sulla mia vita, lascerei il primo tempo ad Hal Hartley e il secondo a Leos Carax.

Fabrizio Spurio, amante delle tematiche horror e thriller e del cinema d’animazione, trovo come riferimento di base registi e produttori quali Dario Argento, Lucio Fulci e Mario Bava, tra gli altri. Ho una mia etichetta, la Goreproduction. Sono anche scrittore e con EUS edizioni ho già pubblicato la raccolta di racconti horror Oreoscure ed il romanzo Capelli; I racconti del sepolcro è il mio primo volume a fumetti. All’attività di scrittore e regista alterno anche quella di illustratore. Nel dicembre 2016 ho organizzato la mia prima mostra personale, Carnographia, presso la galleria d’arte “Le Bitte” a Roma. Ho partecipato, come storico del cinema, alla realizzazione di approfondimenti critici per edizioni video dei film Opera di Dario Argento e La setta di Michele Soavi. Vivo e lavoro a Roma.

giro moviesGirolamo Di Noto, Insegnante di Lettere alle medie, sono da sempre appassionato di cinema. Sono un assiduo frequentatore di cineclub come il Lumière di Bologna e la Sala Truffaut di Modena, e ogni estate seguo il Festival del Cinema Ritrovato di Bologna, la rassegna che omaggia i grandi classici e le rarità del cinema di tutti i tempi, vero paradiso dei cinefili.

lilli2Andrea Lilli si trova bene nei cinema. Per necessità e diletto è stato anche libraio, bibliotecario, archivista, documentalista. Attualmente lavora alla Sovrintendenza Capitolina.

 

greta movies Greta Boschetto 

marzia moviesMarzia Procopio, insegnante di lettere e counselor, appassionata di esseri umani, vado al cinema e guardo film per essere più felice, perché sono convinta, come Bergman, che niente come il cinema “raggiunge le stanze segrete dell’anima”.

Paola Salvati, spirito aggregativo, mi diletto in organizzazione di eventi e marketing. Nata ballando, cresciuta ascoltando musica e guardando film, coltivo la passione per la grafica e per la fotografia. Amo ogni forma d’arte. Se dovessi scegliere un genere cinematografico per rappresentarmi, non avrei dubbi: il Musical!

antonio moviesAntonio Sofia, mi sono laureato in Lettere a Bari con una tesi su “L’individualismo anarchico nel cinema di Clint Eastwood” e oggi sono ricercatore a Firenze, presso INDIRE. Con l’Associazione Arcobaleno di Pistoia mi impegno come volontario in progetti educativi orientati all’inclusione e al recupero di spazi per l’aggregazione e l’espressione giovanile. Ho pubblicato tre romanzi (l’ultimo nel 2020, Tutti blu per terra, Writeup) e tifo Roma.

Maurizio Ceccarani, docente di Storia e Letteratura italiana. Ha contributo a pubblicazioni di carattere didattico ed è autore di alcune opere di narrativa tra cui “Ogni piccola ferita”, Fusibilia libri editore. Scrive articoli a contenuto letterario sul blog “Il gufo ignorante”.

  bruno movies Bruno Ciccaglione, vivo in Austria dal 2008 ed ho una piccola attività nella gastronomia, che mi ha portato alla pubblicazione di alcuni libri sulla cultura gastronomica e del cibo italiano. Oltre alla cucina, il cinema e la musica sono le mie grandi passioni, coltivate sin da bambino, anche se non si sono trasformate in attività professionali. Mi piacciono i classici, mi piace il cinema che aspira ad essere arte, mi piace il cinema che esprime un punto di vista sul mondo. 

Adriano Sgarrino, amo il cinema sin da piccolo, quando restavo affascinato davanti allo schermo a ammirare le peripezie di Luke Skywalker nella prima trilogia originale di Star Wars. Con il passare degli anni il mio sguardo si è fatto più acuto e la mia mente del tutto propensa a accogliere film di argomenti e registi più disparati. Per tale ragione, non ho preferenze marcate ma posso affermare con ragionevole certezza che i miei registi prediletti comprendono: Luis Bunuel, Carl Theodor Dreyer, Stanley Kubrick, Akira Kurosawa, Kenji Mizoguchi, Friedrich Wilhelm Murnau, Martin Scorsese, Victor Sjöström, Andrej Tarkovskij e Billy Wilder.
Sono questi, nel mio modo di vedere il cinema, i registi che hanno saputo maggiormente fare della loro poetica un tratto fortemente distintivo, declinando le loro ossessioni, le loro inclinazioni, con un rigore e una varietà ineguagliati.
La mia passione, il mio amore, la mia dedizione per il cinema, si sono poi tradotti nello scriverne per derivazione naturale.

 

Re movies bardFederico Bardanzellu Nasco a Roma nell’anno del cavallo da padre sardo e madre figlia di levantini. Leggo Mario Puzo e Pier Paolo Pasolini. Ascolto Henry Mancini ed Ennio Moricone. Frequento le sale d’essai e lavoro nelle TV private. Stringo la mano a Lina Wertmüller e a Rossano Brazzi. Supero la bufera della contestazione, gli anni della commedia all’italiana, quelli delle Guerre stellari e dei cinepanettoni indenne ma sicuramente cambiato. E mi rimane il dubbio se nella vita si sia artefici del proprio destino o se ogni evento “accada” a prescindere da noi stessi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: