Girolimoni, il mostro di Roma, di Damiano Damiani (1972)

di Loredana Castellana Il film si ispira a dei fatti di cronaca nera rimasti ufficialmente irrisolti e avvenuti a Roma in epoca fascista, tra il 1924 e il 1927. Un criminale si aggira nei quartieri popolari della capitale, adesca bambine molto piccole per poi seviziarle, cinque su sette delle quali verranno assassinate. Girolimoni, il mostro... Continue Reading →

La battaglia di Algeri, di Gillo Pontecorvo (1966)

di Bruno Ciccaglione Vetta forse insuperata della breve ma straordinaria filmografia di Gillo Pontecorvo, tra le polemiche furiose con la delegazione francese presente a Venezia, La battaglia di Algeri si aggiudica il Leone d’oro nel 1966, coniugando una rara coerenza formale a dei contenuti dirompenti. Un chiaro esempio di cinema militante, capace di guardare ai... Continue Reading →

Il Vangelo secondo Matteo, di Pier Paolo Pasolini (1964)

di Federico Bardanzellu Quando uscì sul grande schermo Il Vangelo secondo Matteo, tanto i critici quanto i non addetti ai lavori rimasero sorpresi, se non addirittura sconcertati. Pasolini, infatti, aveva definito sé stesso “ateo e anticlericale”. Il suo stile di vita inoltre non sembrava affatto coerente con la tematica della pellicola o con la morale... Continue Reading →

Bianca, di Nanni Moretti (1984)

di Bruno Ciccaglione Nei panni del personaggio Michele Apicella, alter ego e protagonista dei suoi precedenti lungometraggi, Nanni Moretti realizza con Bianca forse il suo film più poetico e romantico. Portando alle estreme conseguenze ciò che Apicella era stato negli incubi malati di Sogni d’oro (il professore di liceo che si trasforma in un Mr... Continue Reading →

Le altre, di Alex Fallay (1969)

di Greta Boschetto Le altre è un film del 1969 diretto dal regista Alex Fallay con Erna Schürer e Monica Strebel. Era il 1969 e l’Italia viveva un momento d’avanguardia cinematografica e di libertà sessuale e di pensiero, in uno Stato però ancora confuso sui diritti civili (purtroppo anche adesso), che vedeva l’omosessualità ancora come... Continue Reading →

La Luna, di Bernardo Bertolucci (1979)

di Laura Pozzi "Signora luna che mi accompagni Per tutto il mondo Puoi tu spiegarmi Dov’è la strada che porta a me." Signora Luna – Vinicio Capossela La Luna, ottavo lungometraggio diretto da Bernardo Bertolucci nel 1978 arriva dopo la dispendiosa, estenuante e meravigliosa avventura di Novecento. Un tour de force in due atti, girato... Continue Reading →

Ingeborg Holm (1913) e I proscritti (1918), di Victor Sjöström

di Girolamo Di Noto Non è possibile parlare del cinema svedese senza nominare Victor Sjöström. È vero, il primo regista forse più conosciuto che potrebbe emergere per associazione di idee è certamente il mostro sacro Ingmar Bergman, ma il padre del cinema d'arte svedese è senz'altro Sjöström, che tutti i cinefili non possono non ricordare... Continue Reading →

Sotto il segno dello scorpione, di Paolo e Vittorio Taviani (1969)

di Bruno Ciccaglione Già con i Sovversivi (1967), il primo film diretto da Paolo e Vittorio Taviani senza il terzo coautore dei film precedenti Valentino Orsini, i fratelli di San Miniato avevano aperto una nuova fase del loro cinema quando, davanti alla bara di Togliatti, uno dei protagonisti del film mormorava “Era l’ora!”, svelando così... Continue Reading →

Le vite degli altri, di Florian Henckel von Donnersmarck (2006)

di Marzia Procopio Un lungo, minuzioso, estenuante interrogatorio: cinque minuti nei quali le tecniche di manipolazione mentale tipiche dei regimi totalitari vengono applicate per estorcere a un sospettato informazioni su presunte attività sovversive, e che il solerte capitano della polizia del Ministero per la Sicurezza dello Stato Gerd Wiesler (Ulrich Mühe) fa ascoltare ai suoi... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: