Dogtooth, di Yorgos Lanthimos (2009)

di Flavia Salierno Yorgos Lanthimos ci ha abituato sicuramente alla visione di veri capolavori, e Dogtooth non delude le aspettative. Si tratta, però, di una visione “in differita”. Lo spettatore italiano, infatti, riesce a vedere Kynodontas (questo il titolo originale) solo nel 2020, più precisamente dal 27 agosto, pur essendo questo un film del 2009. Nello... Continue Reading →

Ricomincio da 70: Buon compleanno a Bill Murray

di Laura Pozzi Con quella faccia a metà strada tra il timido e il sornione, Bill Murray (all’anagrafe William James Murray) compie 70 anni. Incontenibile animale da palcoscenico dallo sguardo malinconico e crepuscolare, ha saputo preservare nel corso di una carriera a tratti discontinua e “fuori fuoco” uno spirito outsider magnificamente riflesso nelle opere di... Continue Reading →

La vita di Adele, o dell’educazione sentimentale

di Marzia Procopio Le poesie che ho vissuto tacendo sul tuo corpo/mi chiederanno la loro voce un giorno, quando te ne andrai./Ma io non avrò più voce per ridirle, allora. Perché tu eri solita,/camminare scalza per le stanze, e/ poi ti rannicchiavi sul letto,/gomitolo di piume, seta e fiamma selvaggia. La voce intensa del poeta... Continue Reading →

Dolls (2002), di Takeshi Kitano.

di Nicole Cherubini “Perché tu sai come farmi uscire da me/ Dalla gabbia dorata della mia lucidità/ E non voglio sapere quando/Come e perché questa meraviglia alla sua fine arriverà.” Musa (Marlene Kuntz) Marionette, niente più che marionette manovrate da un destino capriccioso…O sono ben altri fili a legarci, quelli che ci rendono predestinati? E’... Continue Reading →

Under the skin, di Johnathan Glazer (2014)

di Bruno Ciccaglione I’ll be your mirrorReflects what you areIn case you don’t know(I’ll be your mirror, Velvet Underground, 1966) Travestito da film di fantascienza, con gli alieni cattivi venuti ad uccidere gli esseri umani, Under the skin è una riflessione sottile sulla condizione umana, scoperta e sperimentata nelle sue sfaccettature dalla protagonista, una creatura... Continue Reading →

Giovane e Bella (2013) , di Francois Ozon.

di Roberta Lamonica "Non si è seri quando si hanno diciassette anni", sussurra una bellissima Isabelle (Marine Vacth, una rivelazione), sguardo vuoto e labbra imbronciate, una deliziosa creatura a metà strada fra Brigitte Bardot e la Deneuve di Belle de Jour. Un verso di Rimbaud, un verso assolutorio, un verso... maledetto. Giovane e bella, un’accoppiata... Continue Reading →

Mele, di Christos Nikou (Apples/Mila, Grecia 2020)

di Andrea Lilli - TRAILER UFFICIALE - Spenti i riflettori, chiuso il web-sipario veneziano, la memoria torna al primo titolo visto: Mele (Apples/Μήλα), un film sulla memoria, appunto. Molto apprezzato dai critici di ogni dove, ma non ha vinto nessun premio di Venezia77. Il che conferma che le giurie sono come i capolavori: magie artistiche... Continue Reading →

La sconosciuta, di Giuseppe Tornatore (2006)

di Laura Pozzi Con Giuseppe Tornatore, spesso, non ci sono vie di mezzo: o lo si ama incondizionatamente o lo si detesta a prescindere. Nonostante le accuse di megalomania, calligrafismo, virtuosismo esasperato e vezzi autoriali, è indubbio che La sconosciuta rappresenti uno dei suoi film più crudi e dolenti. Dopo il chiacchierato (fuori e dentro... Continue Reading →

“Dracula – di Bram Stoker” (1992), di Francis Ford Coppola

di Carla Nanni “Credete nel destino? Che persino i poteri del Tempo possano essere alterati per uno scopo?" Guardando Dracula - di Bram Stoker, firmato da Francis Ford Coppola nel 1992, si può credere benissimo. Locandina Nella moltitudine di pellicole che hanno come protagonista il principe Vlad, il Signore delle Tenebre è stato dipinto in... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: