Train de vie – Un treno per vivere, di Radu Mihaileanu (1998)

di Simone Lorenzati Locandina Si ricomincia a ballare, a suonare. Il più felice è Shlomo, che balla meglio di tutti. Ha una lunga casacca bianca, un cappellino nero. La sua allegria e il modo di muoversi sono contagiosi. Si può trattare in modo ironico e satirico l’olocausto, senza retorica e cattivo gusto, e senza scadere... Continue Reading →

THE CARD COUNTER – Il collezionista di carte, di Paul Schrader (2021)

di Lelio Semeraro Locandina I fantasmi degli Stati Uniti del rischio. L'ultima opera di Paul Schrader, lo sceneggiatore di Taxi Driver, tanto per capirci, è un’opera a più discorsi, a più letture, a più livelli di pensiero. Sarà per questo che ti fa uscire dalla sala (sì la cara vecchia sala, nel caso specifico 10... Continue Reading →

Qui rido io, di Mario Martone (2021)

di Ulderico Pomarici Locandina Anni fa, mentre ero a Montreal in sabbatico, ebbi occasione di conoscere una collaboratrice di Louis Malle che paragonò Napoli a New York: sono due città, mi diceva, entrambe telluriche. Sempre in movimento, mai ferme, e il movimento, soprattutto quello tellurico, non è certo solo benevolo. È questa espressione a tornarmi... Continue Reading →

Ariaferma, di Leonardo Di Costanzo (2021)

di Bruno Ciccaglione Presentato alla settantottesima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, Ariaferma, il film di Leonardo Di Costanzo con Toni Servillo e Silvio Orlando che uscirà nei cinema il 14 ottobre, avrebbe meritato di essere ammesso al concorso. Oltre alla eccezionalità del vedere per la prima volta assieme due dei migliori attori italiani,... Continue Reading →

Come un gatto in tangenziale (2017); – Ritorno a Coccia di Morto (2021), di Riccardo Milani

di Andrea Lilli – Lei è romana e vive in una periferia malfamata, la bolgia del residence Bastogi. Lui è milanese e sulle periferie elabora statistiche e progetti europei, ha un bell’appartamento nel centro della Capitale e vola spesso a Bruxelles. Lei lavora in una mensa per anziani, lui in una équipe di esperti di politica... Continue Reading →

Il poliziotto della brigata criminale, di Henri Verneuil (Francia/Italia 1975)

di Girolamo Di Noto Con la scomparsa di Jean-Paul Belmondo la settima arte perde una delle sue icone più importanti e, dopo l'addio di Anna Karina nel dicembre 2019, il cinema francese, in particolare, si priva di un altro interprete simbolo della Nouvelle Vague. A tal proposito c'è un film della Nouvelle Vague, Pierrot le... Continue Reading →

L’ombra delle spie, di Dominic Cooke (2020)

di Donaldo Acciaccarelli L'ombra delle spie (The Courier) è una prima visione molto interessante disponibile sul servizio on demand di Sky.Il film si ispira a vicende che si sono svolte tra il 1960 e la crisi dei missili di Cuba conclusasi alla fine del 1962 con protagonisti Greville Wynne, un uomo d'affari britannico reclutato dall'MI6... Continue Reading →

Puerto Escondido, di Gabriele Salvatores (1992)

di Federico Bardanzellu «Vedi, qui entrano in campo due scuole di pensiero diverse. Da una parte ci stanno quelli che pensano che si possano cambiare le cose con la volontà. Dall’altra parte invece ci stanno quelli che pensano che tutto accade!». Questa frase, che racchiude in sé tutto il significato della pellicola, è pronunciata da... Continue Reading →

Molto forte, incredibilmente vicino, di Stephen Daldry (2011)

di Marzia Procopio 11 settembre 2001, il giorno che cambiò per sempre il mondo rivelandoci che nemmeno noi eravamo al sicuro e così sancendo la perdita di ogni residuale innocenza. Ciascuno di noi ricorda dove si trovava quel giorno, ciascuno conserverà sempre nella memoria le immagini dei due aerei che si schiantano sulle torri del... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: