Comedians, di Gabriele Salvatores (2021)

In un periodo storico che vede realizzare sempre meno film comici, speriamo di assistere ad un rapido ridestarsi dell'arguzia nei registi italiani. COMEDIANS di Salvatores è un tentativo di sveglia.

Chi lavora è perduto (In capo al mondo) – L’esordio di Tinto Brass prima dell’eros

di Greta Boschetto "Mondo boia, mondo can, che ernia per un tocco di pan. Mondo can, mondo boia, si crepa di fam o si crepa di noia.” Chi lavora è perduto (In capo al mondo) è un film di Tinto Brass del 1963 con Sady Rebbot, Franco Arcalli, Pascale Audret e Tino Buazzelli. È stato... Continue Reading →

La terrazza, di Ettore Scola (1980)

di Federico Bardanzellu. La Terrazza, di Ettore Scola, uscito nel 1980, esprime egregiamente la crisi vissuta dalla sinistra intellettuale italiana, a partire dalla fine degli anni Settanta. Il decennio passato era stato contrassegnato dai crimini delle BR. Gli intellettuali, all’epoca, avevano appoggiato la contestazione e chiuso un occhio di fronte alle violenze degli extraparlamentari. Dopo... Continue Reading →

Aline – La voce dell’amore di Valérie Lemercier (CA/FR 2021)

di Laura Pozzi Il 16 gennaio 1998 usciva nelle sale italiane Titanic, il monumentale kolossal firmato da James Cameron. Un film iconico, scolpito nell’immaginario collettivo, amato e odiato in egual misura , ma tuttavia capace di sfidare e resistere con eleganza e disinvoltura alle “intemperie” del tempo. Vincitore di undici premi Oscar (fra cui miglior... Continue Reading →

Paper moon (Luna di carta), di Peter Bogdanovich (Usa, 1973)

di Girolamo Di Noto Generalmente, quando si pensa a Peter Bogdanovich, il più cinefilo dei registi americani, recentemente scomparso, il primo accostamento che viene in mente è una sala cinematografica: intento a perdersi nella visione di un film del suo amato Ford o a ritrovarsi nel piacere estetico di una sofisticata commedia americana degli anni... Continue Reading →

Sesso sfortunato o follie porno, di Radu Jude (Romania, 2021)

di Bruno Ciccaglione Provocatorio e fracassone, disperato e divertente, teatrale eppure composto da una grande varietà di frammenti che sono puro cinema, l’ultimo film di Radu Jude riesce a imporsi all’attenzione del pubblico internazionale e vince l’Orso d’oro a Berlino nel 2021. Il suo sguardo assieme impietoso e sarcastico, da un lato ci rivela una... Continue Reading →

America Latina, di Damiano e Fabio D’Innocenzo (Italia/2021)

di Vincenzo Laurito “La nuova vita di Littoria comincia. Sono sicuro che i coloni qui giunti saranno lieti di mettersi al lavoro anche perché hanno in vista, fra 15 o 20 anni, il possesso definitivo del loro podere. Io dico ai contadini e ai rurali, che sono particolarmente vicini al mio spirito, che essi, da... Continue Reading →

Un eroe, di Asghar Farhadi (2021)

di Roberta Lamonica Locandina Premessa Già vincitore di due Oscar per il miglior film internazionale con Una separazione e Il Cliente, il regista iraniano Asghar Farhadi è ora al cinema con Un eroe, vincitore del gran premio della giuria a Cannes 2021. Un cinema neorealista, quello di Asghar Farhadi, cinema morale, perché il conflitto tra... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: