9 settimane e 1/2, di Adrian Lyne (9 1/2 Weeks/USA 1986)

di Laura Pozzi Non si esce vivi dagli anni ’80, così recitava un vecchio brano degli Afterhours. In verità (per chi c’era) prima o poi se ne esce anche se incredibilmente malconci e perdutamente nostalgici. 9 settimane e ½ è un film che ad ogni nuova visione regala e irrobustisce con sottile ironia una certezza:... Continue Reading →

La ragazza di Trieste, di Pasquale Festa Campanile (1982)

di Luca Biscontini Con una panoramica che da un mare autunnale e malinconico si muove lentamente verso l’interno, fino a stringere sul protagonista della storia, il fumettista Dino Romani (un Ben Gazzara in grandissima forma), inizia l’ottimo La ragazza di Trieste (1982), film diretto dal regista, sceneggiatore e scrittore, Pasquale Festa Campanile, che traspone il suo omonimo romanzo, coadiuvato dal... Continue Reading →

Alice nelle città, di Wim Wenders (1973)

di Luca Biscontini Una spettacolare ripresa area, che da un’inquadratura stretta sui volti dei due protagonisti si allarga fino a cogliere un treno in movimento (il cinema, insomma), e poi l’intero paesaggio sottostante, chiude Alice nelle città, road movie metropolitano in cui Wim Wenders ci rende partecipi della sua esperienza americana, del suo essere diviso tra due culture,... Continue Reading →

Pranzo di ferragosto, di Gianni Di Gregorio (2008)

Di A.C. Nell'afosa e desolata Roma di agosto hanno luogo le vicende di Gianni, scapolo di mezza età che trascorre la sua routine sedentaria occupandosi dell'anziana madre, con cui vive, in un tragitto senza deviazioni tra casa e osteria.Una proposta dell'amministratore di condominio in cambio della decurtazione di diversi suoi debiti e una richiesta personale... Continue Reading →

Una intima convinzione, di Antoine Raimbault (2019)

🔴 Anteprima - Film uscito il 30 luglio 2020 per Movies Inspired di Bruno Ciccaglione È innanzitutto un ammonimento, questo primo lungometraggio di Antoine Raimbault, ispirato ad una vicenda giudiziaria che suscitò un certo clamore in Francia, un ammonimento legato al concetto di “intima convinzione”. A partire dal racconto del caso giudiziario che è al... Continue Reading →

Il Colore del Melograno, Sergej Paradžanov, (1968)

di Michela Pellegrini I monti del Caucaso, l’Est del mondo, tutta la porzione di terra che si pone come un ponte tra Oriente e Occidente, tra la falce della mezzaluna e le stigmate cristianissime, anche nella settima arte ha rappresentato un terreno d’ombra, sede di un cinema lontano e imprendibile specchio di storie ugualmente lontane... Continue Reading →

Uno sguardo all’Italia e ai suoi cambiamenti dalla spiaggia, sotto l’ombrellone

di Greta Boschetto Il mare e le vacanze estive sono da sempre un pilastro della vita e della cultura italiana e fin dalle sue origini il nostro cinema è stato uno dei principali narratori degli aspetti tipici dell’italiano “medio”. L’idea di un certo tipo di villeggiatura si è sviluppata e modificata nel corso della storia... Continue Reading →

Franca la prima

di Marzia Procopio Nel maggio del 2020 l’Accademia del Cinema Italiano ha assegnato il David di Donatello alla carriera a Franca Valeri, “icona dello spettacolo e della cultura italiana, tra radio e cinema, teatro e tv”, e “alla sua visionaria intelligenza, patrimonio del nostro Paese”. Con la sua creatività, infatti, l'attrice milanese ha rivoluzionato la... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: