Roma città aperta e Napoli Milionaria, due capolavori a confronto

di Bruno Ciccaglione La fine della seconda guerra mondiale in Italia fu la fine di un incubo, la possibilità di guardare al futuro con un minimo di fiducia dopo aver chiuso una pagina nera. Per gli artisti fu la scoperta di una libertà espressiva mai sperimentata prima, la voglia di affrontare temi nuovi e di... Continue Reading →

Policeman, di Sergio Rossi (1969)

di Greta Boschetto Questa rarissima pellicola ostacolata per anni dalla censura italiana e già in quel periodo distribuita con due anni di ritardo, figlia del suo tempo e da inserire nel filone contestatario che animò gli schermi italiani di quel periodo (ma non per questo meno attuale), è quasi da considerarsi un film fantapolitico, su... Continue Reading →

La meglio gioventù, di Marco Tullio Giordana (2003)

di Simone Lorenzati Locandina 'La meglio gioventù' è un film di Marco Tullio Giordana del 2003. Pellicola lunga, sei ore divise in due parti, e decisamente ambiziosa. Il film ci mostra la famiglia Carati, e con essa l’Italia, tra il 1966 ed il 2003, un melodramma decisamente ben fatto che tratteggia il nostro paese mentre... Continue Reading →

La ragazza in vetrina, di Luciano Emmer (1961)

di Laura Pozzi Accompagnato da una surreale quanto squallida storia di censura, (si consiglia la visione su Youtube del filmato in cui il regista, imbestialito, mostra e commenta lo scempio subito) La ragazza in vetrina è il film che per un trentennio tiene Luciano Emmer lontano dal grande schermo. Regista schivo, raffinato, autore insieme ad... Continue Reading →

L’ingorgo, un’umanità in attesa

di Greta Boschetto L’ingorgo è un film di Luigi Comencini del 1978 con, tra i tanti, Alberto Sordi, Marcello Mastroianni, Stefania Sandrelli, Ugo Tognazzi, Angela Molina, Fernando Rey, Annie Girardot, Ciccio Ingrassia e Gérard Depardieu.  “L’umanità fa schifo!” Montefoschi (Marcello Mastroianni) È estate piena a Roma, sul Grande Raccordo Anulare. Una giornata come tante, macchine che sfrecciano... Continue Reading →

Cadaveri eccellenti, di Francesco Rosi (1976)

di Bruno Ciccaglione Cadaveri eccellenti è forse il film di Rosi che più di ogni altro scioglie ogni equivoco sul valore artistico del suo cinema: il suo affresco del potere nell’Italia degli anni ’70, infatti, pur pieno dei riferimenti espliciti e realistici al contesto sociale e politico tipici del suo cinema - che hanno fatto... Continue Reading →

Salvatore Giuliano, di Francesco Rosi (1962)

di Bruno Ciccaglione Anche a distanza di così tanti anni, Salvatore Giuliano di Francesco Rosi resta un film dalla bellezza mozzafiato. La sua forza è ancora dirompente, non tanto e non solo per la lucidità dell’analisi, l’accuratezza della ricerca con cui fu realizzato, la chiara posizione etica dell’autore, ma anche e soprattutto per il rigore... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: