‘Cani Arrabbiati’ (1974), di M. Bava

di Roberta Lamonica Il Dottore’, ‘Trentadue’ e ‘Bisturi’, tre delinquenti in fuga dalla polizia dopo il fallimento di un colpo, prendono in ostaggio una donna e -a un semaforo rosso- salgono su un’auto guidata da un uomo con un bambino febbricitante a bordo. Così inizia ‘Cani arrabbiati’, film del 1974 di Mario Bava, grande maestro... Continue Reading →

Adua e le compagne (Antonio Pietrangeli, 1960)

Di A.C. Successivamente alla legge Merlin, quattro ex-lavoratrici di una casa chiusa decidono di unire le risorse per aprire una trattoria con cui continuare la propria attività clandestinamente.Ai loro sforzi, però, vedranno opporsi diversi ostacoli che renderanno sempre più arduo e frustrante il proprio percorso. Tra i registi italiani più attenti alle realtà difficili dell’universo... Continue Reading →

‘Non si sevizia un paperino’ (1972), di Lucio Fulci

di Roberta Lamonica Un paesino dell’Italia meridionale, Accendura, fatto di bianco abbacinante e di pietra immutabile, diventa teatro dei delitti di tre ragazzini. L’autorità costituita indaga, un giornalista curioso (un inedito Tomas Milian) ficcanasa e arriva alla soluzione del giallo con l’aiuto di una bella e conturbante giovane donna (Barbara Bouchet), in paese per una... Continue Reading →

‘Habemus papam’ (2011), di N. Moretti

HABEMUS NANNI Ovvero: Dei tormenti e delle pene di un brav’uomo diventato Papa (suo malgrado)   di Mauro Valentini Cinque anni dopo il suo “Caimano” che tanto fece discutere per la sua spietata analisi del potere, Moretti si cimenta ancora con un tema ancora così controverso andando a raccontare l’intimo umano del divino, narrando dei... Continue Reading →

La strada (1954), di Federico Fellini

di Corinne Vosa C’è un respiro particolare che aleggia nell'atmosfera di questo film. Un’emozione non si può raccontare, mai veramente, ma ci si può provare avvicinandosi alla rievocazione di ciò che è stato. Gelsomina (interpretata dall'intesa Giulietta Masina) è una ragazza vulnerabile, goffa e affetta da un probabile autismo, che la rende strana e derisibile... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑