‘C’eravamo tanto amati’ (1974), di E. Scola

di Roberta Lamonica 'C’eravamo tanto amati’. Chi? E soprattutto, quando? Ettore Scola costruisce la narrazione della vita di tre amici nell’arco di trent’anni di storia d’Italia non in un passato cristallizzato o finito ma in un tempo imperfetto, incompleto e incompiuto e che proprio per questo finisce con un grande ‘boh!’.Antonio, Nicola e Gianni sono stati partigiani e... Continue Reading →

‘Fronte del Porto’ (1954), di E. Kazan.

di Roberta Lamonica ‘Non credo che nessuno in un film abbia mai rappresentato rabbia, confusione e tormento più onestamente e senza protagonismi, di Marlon Brando’ (R. Osborne) ‘Fronte del Porto’ (1954) è un film di E. Kazan con M. Brando, R. Steiger, K. Malden, L. Cobb e E. M. Saint. Nominato per dodici premi Oscar, ne vinse otto fra cui miglior attore protagonista (M.Brando),... Continue Reading →

Alla corte di Ruth – RBG,  di Betsy West e Julie Cohen (USA, 2018)

di Andrea Lilli “No Truth without Ruth” (titolo di un libro biografico su RGB) “Quel che e’ accaduto a me, poteva accadere solo negli Stati Uniti” (Ruth Bader Ginsburg) Mentre risuonano le note dell’Ouverture del ‘Barbiere di Siviglia’, lei poggia gli avambracci sul parquet della palestra e, sollevando il corpo minuto tra i gomiti e le punte dei piedi, esercita gli addominali sotto lo sguardo attento del personal... Continue Reading →

Tenebre (1982) – il ritorno alla luce

di Fabrizio Spurio Dopo il dittico stregonesco/alchemico di “Suspiria” e “Inferno” Argento spiazza tutti portando sugli schermi un giallo radicalmente diverso dalle due pellicole precedenti. “Tenebre”, in antitesi con il titolo, è un film estremamente luminoso, sia in interni che in esterni. C’è un ripudio, uno scarto palese dai film precedenti. All’inizio del film il... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑