Il rossetto (1960), di Damiano Damiani

di Laura Pozzi Dopo un passato da sceneggiatore e documentarista (La banda d’Affori, 1947 Le giostre, 1954)  Damiano Damiani firma nel 1960 il suo primo lungometraggio: Il rossetto. Un esordio sorprendente per un giallo “atipico” velato di sottili e audaci sfumature horror. Ispirandosi ad un reale fatto di cronaca Damiani con la complicità di Cesare... Continue Reading →

Adua e le compagne (Antonio Pietrangeli, 1960)

Di A.C. Successivamente alla legge Merlin, quattro ex-lavoratrici di una casa chiusa decidono di unire le risorse per aprire una trattoria con cui continuare la propria attività clandestinamente.Ai loro sforzi, però, vedranno opporsi diversi ostacoli che renderanno sempre più arduo e frustrante il proprio percorso. Tra i registi italiani più attenti alle realtà difficili dell’universo... Continue Reading →

The Lodge, Riley Keough nel limbo del peccato.

Di Corinne Vosa Ricerchiamo nell'amore la salvezza, ma i fantasmi della nostra oscurità spesso richiedono una forma di redenzione più drastica. Dopo una tragedia familiare, Aiden e Mia devono accettare loro malgrado di trascorrere le vacanze di Natale nel loro chalet di montagna con il padre Richard e la sua nuova giovanissima compagna Grace. Una... Continue Reading →

‘Non si sevizia un paperino’ (1972), di Lucio Fulci

di Roberta Lamonica Un paesino dell’Italia meridionale, Accendura, fatto di bianco abbacinante e di pietra immutabile, diventa teatro dei delitti di tre ragazzini. L’autorità costituita indaga, un giornalista curioso (un inedito Tomas Milian) ficcanasa e arriva alla soluzione del giallo con l’aiuto di una bella e conturbante giovane donna (Barbara Bouchet), in paese per una... Continue Reading →

‘Habemus papam’ (2011), di N. Moretti

HABEMUS NANNI Ovvero: Dei tormenti e delle pene di un brav’uomo diventato Papa (suo malgrado)   di Mauro Valentini Cinque anni dopo il suo “Caimano” che tanto fece discutere per la sua spietata analisi del potere, Moretti si cimenta ancora con un tema ancora così controverso andando a raccontare l’intimo umano del divino, narrando dei... Continue Reading →

Odio l'estate (2020),di Massimo Venier

di Laura Pozzi C’erano una volta Aldo, Giovanni e Giacomo estroso e prorompente trio nato nella post Milano “da bere” dei primi anni ‘90 ed esploso nel programma televisivo Mai dire gol (1994). Uno dei sodalizi artistici più scintillanti e sorprendenti del periodo, portatori sani di una comicità arguta, fulminante, mai volgare velata da una... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑