La collezionista (1967), di Eric Rohmer

di Laura Pozzi Amori, racconti, proverbi, stagioni. Questa la preziosa e inestimabile eredità lasciata da Eric Rohmer a cento anni dalla sua nascita (21 marzo 1920). Leggiadro e avvolgente come un giorno di primavera il suo cinema non ha mai smesso di interrogarsi sulle mille e complesse sfaccettature dei rapporti umani, offrendo di volta in... Continue Reading →

L’uomo che non c’era (Fratelli Coen, 2001)

Di A.C. America, anni '40. Ed Crane è un atarassico barbiere che conduce una vita grama, schiavo della sua routine e impassibile di fronte a una professione per lui non soddisfacente e all'infedeltà di sua moglie, pur essendone a conoscenza.La proposta d'affari di un losco individuo accende in lui un'azzardata iniziativa che dà, però, il... Continue Reading →

‘What Did Jack Do?’ (2020), di D. Lynch

di Venceslav Soroczynski Non chiediamo spiegazioni, è Lynch. Eppure non resistiamo a cercarne. Il motivo è lo stesso: è Lynch. Si avverte una claustrofobia, una compulsione, un dramma che, pur in assenza di un nesso di causalità immediatamente leggibile, o semplicemente in assenza di un nesso di causalità, stimola a cercare significati. La spiegazione –... Continue Reading →

‘Monika e il desiderio’ (1953), di I. Bergman

di Bruno Ciccaglione Come spesso avviene per i film d’autore, lo scorrere del tempo influenza in modo imprevisto il nostro modo di valutarli. Quando poi siamo di fronte a un’opera come Monica e il desiderio (1953), dell’ancora giovane Ingmar Bergman, ci confrontiamo proprio con un film che ha avuto sorti molto diverse nelle varie epoche... Continue Reading →

‘In viaggio verso un sogno’ (The Peanut Butter Falcon), di Tyler Nilson e Michael Schwartz [USA 2019]

TRAILER di Andrea Lilli “In viaggio verso un sogno”. Scrivetelo sul modulo dell'autodichiarazione, per uscire dai confini di casa vostra. Dovete trovare un motivo plausibile? Usate questo, e le guardie vi lasceranno andare, dovranno farlo perché non ne esistono di migliori. Per una volta, la traduzione-tradimento di un titolo originale di film è azzeccata e... Continue Reading →

L’ora del lupo (1966), di Ingmar Bergman

di Laura Pozzi Omaggio a Max Von Sydow (Lund, 10 aprile 1929 – Parigi, 8 marzo 2020) In questi giorni di allarme, confusione e deleteria incertezza un grande del cinema mondiale ha deciso di salutare e togliere silenziosamente il disturbo: Max Von Sydow. Icona intramontabile del cinema bergmaniano (e non solo) reso immortale nonostante la... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑