Sulla giostra, di Giorgia Cecere (2021)

di Andrea Lilli - TRAILER Profondo Sud-Est italico. Ada (Lucia Sardo) è rimasta là. Irene (Claudia Gerini) invece ha deciso presto di scappare, di vivere nelle grandi città. Dopo tanti (venti?) anni si ritrovano al punto di partenza, si confrontano, si affrontano. Sono nemiche, almeno all’inizio. Motivo del contendere è la casa della famiglia di... Continue Reading →

Il carretto fantasma, di Victor Sjöström (Svezia, 1921)

di Girolamo Di Noto È un compito alquanto arduo scegliere un film che possa dare una misura dello spessore del cinema, è estremamente complicato poter selezionare un capolavoro della settima arte che possa in qualche modo rappresentarla. Quando allo storico Eric Hobsbawn venne chiesto qual fosse il suo film preferito, lui rispose che la domanda... Continue Reading →

La febbre del sabato sera, di John Badham (1977)

di Bruno Ciccaglione Ci sono a volte dei film che entrano nella storia del cinema pur non avendo straordinari meriti artistici, ma perché hanno saputo cogliere un momento di passaggio della società - in qualche modo concorrendo a definirlo e ad amplificarlo. È il caso emblematico di La febbre del sabato sera, che immortala, prima... Continue Reading →

‘Qui rido io’: rigore e innovazione nel teatro di Eduardo Scarpetta.

di Roberta Lamonica e Marzia Procopio Locandina “A ggente sà che dice?Ca tu sì ‘a Voce ‘e Napulee sà che dice pure?Ca Napule songh’io!E si tu si ‘a voce ‘e Napulee Napule songh’io,chesta che vene a dicere?Ca tu si ‘a vocia mia… “(Eduardo De Filippo) Maestro mai abbastanza ricordato, Sergio Bruni in questa poesia viene... Continue Reading →

Anima Persa, di Dino Risi (1977)

di Greta Boschetto Anima persa è un film del 1977 di Dino Risi con Vittorio Gassman, Catherine Deneuve, Danilo Mattei e Ester Carloni. Esterno notte sulle note di Francis Lai: Tino (Danilo Mattei), giovane appassionato di pittura, arriva a Venezia su un vaporetto per iniziare l’Accademia di Belle Arti, ospitato dai nobili zii Stolz, Fabio... Continue Reading →

Breve incontro, di David Lean (GB 1945)

di Andrea Lilli - Questo piccolo grande film inglese del 1945 è una delle più memorabili storie d’amore mai viste sul grande schermo. Fu il primo successo internazionale di David Lean, in seguito reso celebre da produzioni molto più impegnative, come Il ponte sul fiume Kwai (1957), Lawrence d’Arabia (1962) e Il dottor Živago (1966).... Continue Reading →

Tre piani, di Nanni Moretti (2020)

di Laura Pozzi Tre piani di Nanni Moretti, tratto dall’omonimo romanzo di Eshkol Nevo, è sicuramente fra i titoli più attesi dell’anno. Presentato in concorso all’ultimo festival di Cannes (dove ha ottenuto una standing ovation di 11 minuti), il film arriva sugli schermi italiani con un anno e mezzo di ritardo, frenato dall’esplosione incontrollata del... Continue Reading →

Il settimo sigillo, di Ingmar Bergman (Svezia/1957)

di Girolamo Di Noto Non si può parlare della morte nel cinema, della morte mostrata dal cinema, senza partire da Bergman e da uno dei suoi film più importanti, Il settimo sigillo. C'è un'immagine simbolo, un'invenzione figurativa presente nel film destinata a imprimersi nella memoria dello spettatore, un'icona che toccherà le corde più profonde dell'animo:... Continue Reading →

Train de vie – Un treno per vivere, di Radu Mihaileanu (1998)

di Simone Lorenzati Locandina Si ricomincia a ballare, a suonare. Il più felice è Shlomo, che balla meglio di tutti. Ha una lunga casacca bianca, un cappellino nero. La sua allegria e il modo di muoversi sono contagiosi. Si può trattare in modo ironico e satirico l’olocausto, senza retorica e cattivo gusto, e senza scadere... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: