Train de vie – Un treno per vivere, di Radu Mihaileanu (1998)

di Simone Lorenzati Locandina Si ricomincia a ballare, a suonare. Il più felice è Shlomo, che balla meglio di tutti. Ha una lunga casacca bianca, un cappellino nero. La sua allegria e il modo di muoversi sono contagiosi. Si può trattare in modo ironico e satirico l’olocausto, senza retorica e cattivo gusto, e senza scadere... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: