‘Ikiru’(1952), di A. Kurosawa e “il privilegio di morire la propria morte”.

di Roberta Lamonica "Solo agli esseri intransitivi e incolpevoli, a coloro che non muoiono la vita ma la vivono, potrà spettare il più paradossale e insieme il più 'naturale' dei privilegi: quello di non vivere la propria morte, ma di morirla – di morire di una morte giusta e gratuita, istantanea e incosciente.”  Lev Tolstoj Un … Continua a leggere ‘Ikiru’(1952), di A. Kurosawa e “il privilegio di morire la propria morte”.

Umberto D: il punto più alto del neorealismo italiano

"I personaggi di Chaplin erano pensati perché noi li amassimo. A Umberto D. non interessa se lo amiamo o meno. Ed è per questo che lo amiamo”. (R. Ebert) Umberto D, di Vittorio De Sica, soggetto e sceneggiatura di C.Zavattini, con Franco Battisti, Maria Pia Casilio, Lina Gennari, Memmo Carotenuto e il cane Napoleone (1952). … Continua a leggere Umberto D: il punto più alto del neorealismo italiano