Ingeborg Holm (1913) e I proscritti (1918), di Victor Sjöström

di Girolamo Di Noto Non è possibile parlare del cinema svedese senza nominare Victor Sjöström. È vero, il primo regista forse più conosciuto che potrebbe emergere per associazione di idee è certamente il mostro sacro Ingmar Bergman, ma il padre del cinema d'arte svedese è senz'altro Sjöström, che tutti i cinefili non possono non ricordare... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: