Giornata della Terra 2020: 9 film per celebrare il nostro Pianeta

“Tu sei l’ultima speranza per la Terra. Ti chiediamo di proteggerla oppure noi e tutte le creature viventi che amiamo saremo Storia”.

Leonardo DiCaprio (‘Before the Flood’)

“Considera solo questo. Quando siamo testimoni di una tragedia di tal dimensione, abbiamo due scelte: o guardiamo (e siamo complici) o agiamo”.

Virunga

Happy-Earth-Day-2020

  • a cura di Roberta Lamonica

La Giornata della Terra è stata istituita nel 1970 e da allora si conferma come una grande occasione per celebrare il nostro Pianeta, dimostrando il sostegno individuale e collettivo alla causa ambientale. Con questa giornata si ha l’opportunità di richiamare l’attenzione sulla drammatica e ormai gravissima crisi legata al cambiamento climatico. Hollywood ha prodotto tutta una serie di disaster movies (The Day after Tomorrow, Twister, The Impossible, per citarne alcuni) dagli effetti speciali spettacolari e dal forte impatto emotivo. Per fortuna, sono stati realizzati anche molti piccoli grandi film che condividono uno sguardo più profondo sugli effetti devastanti della natura che si ribella all’uomo e sulle conseguenti preoccupazioni della comunità scientifica internazionale.

Vi proponiamo una serie di film legati alla crisi ambientale che possono aiutare a creare maggiore consapevolezza sull’argomento. Il cinema è una delle armi più potenti per fare la differenza. Approfittiamone!


Film che possono cambiare il Pianeta:

Iniziamo questo viaggio con il film che ha dato inizio a tutto:

Una scomoda veritàAn Inconvenient Truth (2006)

Nel 2006 ‘Una scomoda verità’, prodotto da Participant Media, è stato tanto apprezzato da arrivare a vincere l’Oscar nella sua categoria e diventare uno dei documentari con l’incasso più alto di tutti i tempi. Chi avrebbe mai immaginato che la versione cinematografica di una presentazione multimediale Keynote di Al Gore sul cambiamento climatico sarebbe diventata un film di tale successo da creare un vero e proprio movimento?

Guarda il trailer:

 

The Vanishing of the Bees (2009)

“Le api sono un indicatore della qualità dell’ambiente, quando le api muoiono qualcosa non va.”

Diretto da George Langworthy, questo documentario lancia un grido d’allarme per uno dei problemi più cogenti del nostro folle mondo. Negli ultimi anni le api stanno misteriosamente scomparendo, letteralmente svanendo dai loro alveari. Conosciuto come Sindrome di Spopolamento degli Alveari, questo fenomeno ha portato gli apicoltori ad una grossa crisi, così come quelle industrie che nella filiera alimentare seguono la produzione di frutta e verdura. Questo documentario esamina il più grande significato dietro questa sparizione che si lega direttamente al rapporto tra uomo e la Madre Terra.

Guarda il trailer:

 

Chasing Ice (2012)

La storia della missione di un uomo per cambiare il corso della storia raccogliendo prove inconfutabili del cambiamento del nostro pianeta. La regia di Jeff Orlowski segue con tecniche di ripresa all’avanguardia e montaggio affascinante l’acclamato fotografo internazionale James Balog. Il time lapse gli consente di registrare la riduzione dei ghiacciai nelle inospitali terre artiche, arrivando a rischiare la propria vita per poterlo mostrare. Questo bellissimo film ha vinto diversi premi nel circuito dei festival, fino al massimo riconoscimento agli Emmy Awards 2014.

Guarda il trailer:

 

Love Thy Nature (2016)

Con la regia di Sylvie Rokab e narrato da Liam Neeson, questo film assolutamente unico ci conduce in un viaggio nella scienza e nel significato più profondo della natura. Neeson rappresenta Sapiens, proprio come in “homo sapiens”. Attraverso il suo viaggio, il film mostra come la connessione con la natura porti a comprendere con stupore e meraviglia il significato profondo del termine ‘natura’ e cosa significhi davvero essere ‘umani’. Presentando gli scenari spettacolari del nostro pianeta con una fotografia pazzesca, riusciamo ad apprezzare come una connessione più profonda e un più sincero apprezzamento per ciò che la Terra ci offre, possa cambiarci davvero come specie.

Guarda il trailer:

 

 Il sale della Terra – The Salt of the Earth (2014)

Le incredibili immagini monocromatiche del fotografo brasiliano Sebastião Salgado sono la materia di questo imperdibile documentario diretto da Wim Wenders e dal figlio di Salgado, Juliano Ribeiro, vincitore del Premio della Giuria Ecumenica a Cannes 2014 e candidato agli Oscar 2015. Buona parte del film consiste in Salgado che guarda e commenta le sue foto su uno schermo. Wenders tratta le immagini con grande rispetto, lasciando che riempiano lo schermo, non zoomando mai su un dettaglio o alterando in qualche modo la loro natura. Un fotogiornalista, un etnografo, un ’testimone della condizione umana’, un artista unico. Salgado ha scattato fotografie immense in Sud America, Africa ed Europa Centrale, tributando un omaggio ai popoli reietti ed emarginati della terra. Wenders sostiene che la visione di Salgado sia alimentata da una profonda compassione, che fa sì che percepisca l’umanità come ‘il sale della Terra’. Salgado, spesso accusato di trarre arte dalle sofferenze e dall’agonia dei popoli, in realtà pervade i suoi scatti di una profonda pietas, accentuata dall’uso del bianco e nero. Nel documentario, Wenders non chiede a Salgado perché scatti solo foto in bianco e nero, ponendo così la questione della supremazia dell’arte sull’autenticità. Ma Salgado va oltre il fissare in un colore quasi marmoreo un’umanità nella tempesta della vita. Fotografa il mondo naturale nella sua bellezza desolata, paesaggi senza esseri umani, quasi a voler dire che la Terra continua il suo percorso nella Storia anche senza il suo ‘sale’. Un omaggio alla bellezza del pianeta, alla sua flora e alla sua fauna selvaggia anch’esse parte di questo immenso progetto fotografico.

Guarda il trailer:

 

Virunga (2015)

Nelle foreste inestricabili del Congo Orientale si trova il Parco Nazionale di Virunga, una delle più importanti aree di biodiversità al mondo, in cui vive il gorilla di montagna. In quest’area selvaggia e spettacolare, un team di esperti e scienziati tenta di difendere il sito da una milizia armata e dalle altre forze che combattono per controllare le enormi risorse naturali del Congo. Prodotto da Leonardo DiCaprio, per la regia di Orlando von Einsiedel, Virunga ha ricevuto una nomination come Miglior Documentario agli Oscar 2015.

Guarda il trailer:

 

Punto di non ritorno – Before the Flood (2016)

Prodotto da Leonardo DiCaprio per la regia di Fisher Stevens con contributi da parte di Barack Obama, Alejandro Iñárritu e Papa Francesco, tra gli altri, Punto di non ritorno è un documentario che si interroga su ciò che può essere fatto per risolvere l’emergenza climatica di fronte a catastrofi ambientali causate da uragani e inondazioni, eventi atmosferici estremi che stanno distruggendo il pianeta.

Guarda il trailer:

 

Rising Tides (2016)

L’uragano Katrina e l’uragano Sandy. L’aumentata frequenza di queste situazioni climatiche catastrofiche dimostrano l’assoluta verità dei cambiamenti climatici. Per molte comunità costiere, l’impatto è stato e sarà devastante. A queste considerazioni oggettive fa da contraltare l’atteggiamento di alcuni politici e scienziati che ritengono che la sparizione di certe aree costiere sia inevitabile e quasi naturale. Questo documentario pluripremiato di S. Duthie e J. Auerbach offre una prospettiva didattica e affascinante, facendo riflettere lo spettatore su ciò che dovrebbe essere o non essere fatto per combattere questa reale minaccia nel prossimo futuro.

Guarda il trailer:

 

Una scomoda verità 2 – An Inconvenient Sequel: Truth To Power (2017)

Dopo più di un decennio dall’uscita del primo dirompente documentario, Al Gore continua la sua battaglia per il riconoscimento del cambiamento climatico e per la creazione di consapevolezza tra i potenti della Terra, suggerendo e mostrando percorsi alternativi per l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

Guarda il trailer:

 

Credits to: Mission.org

Una risposta a "Giornata della Terra 2020: 9 film per celebrare il nostro Pianeta"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: