Donne sull’orlo di una crisi di nervi (Pedro Almodovar, 1988)

Di A.C.

Pepa (Carmen Maura) è una doppiatrice cinematografica che precipita nello sconforto dopo che il suo collega e compagno Ivan (Fernando Guillen) la lascia tramite un messaggio in segreteria. I tentativi di lei di contattarlo porteranno ad una casuale e caotica ondata di situazioni paradossali, per cui il suo appartamento diventerà teatro di interazione tra una serie di personaggi apparentemente sconclusionati.

Spassosa farsa degli equivoci che cela una virtuosa riflessione sociale sulla finzione e l’inganno, come illustra quella “felliniana” sequenza in b/n che fa da metafora alle ipocrisie e alle ambiguità delle relazioni sentimentali, e che restituisce anche una panoramica piuttosto cinica di una società maschilista, noncurante delle conseguenze psicofisiche che talvolta causa ad un universo femminile combattivo ma al tempo stesso fragile.

L’operazione di Almodovar, nel suo stile provocatorio e “colorato”, si avvale di diversi elementi simbolici. Uno di questi il telefono, come sostenuto dallo stesso regista, uno strumento complice dei bugiardi, e un altro il Cinema stesso nel riferimento al doppiaggio inteso come finzione seducente, la stessa che il film pone come origine di tutti i mali dei suoi personaggi femminili.

Irresistibile performance di Carmen Maura, tra le varie muse del regista spagnolo, e menzione per un giovane Antonio Banderas con il quale Almodovar condividerà tante pellicole e non meno importante l’ultima “Dolor y Gloria”, nel quale gli offrirà letteralmente sé stesso.
Una commedia (quasi) tutta al femminile che consacrò su scala internazionale il talento di Almodovar, e ancora oggi una delle sue opere maggiormente cult.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: