Imprevisti digitali, di Benoît Delépine e Gustave Kervern (FR 2020)

di Andrea Lilli TRAILER - In sala dal 15 ottobre - Il riso è contagioso e non ha mai seppellito nessuno, anzi: se non una terapia, è un gran sollievo per ogni male, vecchio o nuovo. Siamo in una località indefinita di un'anonima periferia francese: potrebbe essere ovunque, più indefiniti e anonimi di così non... Continue Reading →

Get Duked!, di Ninian Doff (2019)

Non è la nostalgia dei tempi andati che muove l'assassinio, bensì una terribile logica, quella di chi non contempla la propria morte e una qualsiasi concezione morale che sulla finitezza si fonda, perché di sola morte si nutre. Il Potere totalitario, il Potere di uccidere, non riconosce alla vita il diritto di essere fragile.

Animal House, di John Landis (1978)

Di A.C. Anni '60. La rivalità tra due confraternite di un college americano sfocia in rappresaglie sempre più grottesche.Da una parte la "Omega", composta da studenti snob e di alta estrazione sociale, dall'altra la "Delta", composta da soggetti sgangherati, le cui tendenze festaiole non hanno alcun freno inibitore, e per questo sono malvisti dal rettore... Continue Reading →

Cosa resta della rivoluzione?, di Judith Davis (Francia/2018)

 di Andrea Lilli - TRAILER - Wanted Cinema, casa distributrice sempre a caccia di novità nascoste, torna nelle nostre sale ben disinfettate proponendoci un'intrigante opera prima francese, leggera e autoironica, ma a tratti conturbante, non del tutto prevedibile. Judith Davis esordisce da regista sul grande schermo, esattamente cinquant'anni dopo il Maggio francese, con Cosa resta... Continue Reading →

Pranzo di ferragosto, di Gianni Di Gregorio (2008)

Di A.C. Nell'afosa e desolata Roma di agosto hanno luogo le vicende di Gianni, scapolo di mezza età che trascorre la sua routine sedentaria occupandosi dell'anziana madre, con cui vive, in un tragitto senza deviazioni tra casa e osteria.Una proposta dell'amministratore di condominio in cambio della decurtazione di diversi suoi debiti e una richiesta personale... Continue Reading →

Cotto & Frullato Z – The Crystal Gear (2017)

Perso dentro un mondo senza più una veritàVivo mi accorgo che non è la mia realtàQuattro lame che mi distruggonoE mi fan girare senza direzioneDymama, L’ingranaggio di cristallo La locandina originale di Cotto & Frullato Z - The Crystal Gear è un'opera di Boban Pesov “Ma è morto davvero?”1Non si può raccontare Cotto & Frullato... Continue Reading →

I due nemici, di Guy Hamilton (The Best of Enemies / Italia 1961)

di Andrea Lilli In seguito alla dichiarazione di guerra proclamata da Mussolini il 10 giugno 1940, gli Alleati guidati dall’esercito inglese intervennero in Africa Orientale e, in pochi mesi e col sostegno delle popolazioni indigene resistenti, nel 1941 liberarono dagli invasori italiani i territori delle attuali Etiopia, Eritrea e Somalia. Le colonie britanniche rimasero dov’erano.... Continue Reading →

Tutti a casa, di Luigi Comencini (1960)

di A. C. Con l'armistizio dell'8 settembre 1943, l'esercito italiano accoglie con gioia la notizia dell'obbligo di rientro a casa. Ma lo fa ignaro del pericolo dovuto a tale provvedimento, che vede l'esercito tedesco residente nel territorio italiano mutare da alleato a feroce invasore.A prendere consapevolezza di ciò il sottotenente Alberto (Sordi) Innocenzi, ingenuo ufficiale... Continue Reading →

C’è posta per te, di Nora Ephron (You’ve Got Mail / USA 1998)

di Andrea Lilli Anno 1998. Lo ricordate il medioevo del Web? Se lo possono immaginare, gli under 25? Non c’erano smartphone, non c’era WiFi. Il collegamento online strisciava lento su cavi ritorti in complicate prolunghe, attraverso un modem analogico esterno dal suono stridulo che lanciando la sfida al provider gracchiava in uno sforzo metallico, ferroso... Continue Reading →

L’ultimo piano, di Giulia Cacchioni / Marcello Caporiccio / Egidio Alessandro Carchedi / Francesco Di Nuzzo / Francesco Fulvio Ferrari / Luca Iacoella / Giulia Lapenna / Giansalvo Pinocchio / Sabrina Podda (Italia 2019)

di Andrea Lilli "Tu chi czz sei?" "Sono Diana, la nuova inquilina..." "Ah... Già. Lo prendi il caffè?" Una studentessa. In cucina. Di prima mattina. Aurelio, il padrone di casa, in ciabatte e vestaglia aperta su boxer fantasia, punta la caffettiera archiviando indifferente la novità appena giunta nel suo regno di quattro stanze, salone, cucina... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: