‘Arrival’ (2016), di D. Villeneuve

di Roberta Lamonica

Arrival è un film del 2016 diretto da Denis Villeneuve.

È un film di fantascienza basato sul racconto ‘Storia della tua vita’ incluso in un’antologia di racconti (Stories of Your Life) di Ted Chiang. La sceneggiatura è di Eric Heisserer. Con Amy Adams e Forrest Whitaker, il film è stato presentato in concorso a Venezia 73.

Inserire e incasellare questo film in un filone di fantascienza esistenzialista che vede Denis Villeneuve in buona compagnia con Terrence Malick e Christopher Nolan non rende giustizia alla specificità di questa bell’opera cinematografica e all’infinita delicatezza e profondità con cui il regista canadese tratta i suoi temi e motivi: l’amore e l’importanza della comprensione reciproca come base imprescindibile di qualsiasi scambio comunicativo.

Louise Banks, eminente linguista scelta per decriptare le intenzioni e le modalità espressive dei ‘visitatori’, non ‘si perde nella traduzione’ ma decide di dare un’opportunità al dono che i visitatori, gli ‘eptapodi’, stanno facendo alla Terra, affidandosi e donandosi, appunto, all’humanitas e a una filantropia che trascende i confini di razza, genere, provenienza. E sceglie di accogliere l’amore nel momento stesso in cui scopre quanto e quale dolore ‘il dono’ porterà nella sua vita. Il dono degli eptapodi è il dono dell’accettazione della circolarità della vita, della morte come momento di passaggio in cui ogni fine corrisponde a un inizio, in una dimensione temporale che non è lineare ma circolare, ciclica. L’amore, la scrittura, la comunicazione, la cultura, l’empatia, l’accoglienza e non la mera tecnologia saranno la chiave per la risoluzione di una crisi che è sì quella esistenziale della protagonista ma che simboleggia la crisi drammatica della cultura nel mondo contemporaneo (rappresentata dalla scarsa affluenza alle lezioni di Louise all’università), della condivisione stoica del destino dell’uomo, dell’importanza della ricerca di un significato profondo che leghi la parola all’azione. un film bello, davvero.

2 risposte a "‘Arrival’ (2016), di D. Villeneuve"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: