Uno sguardo all’Italia e ai suoi cambiamenti dalla spiaggia, sotto l’ombrellone

di Greta Boschetto Il mare e le vacanze estive sono da sempre un pilastro della vita e della cultura italiana e fin dalle sue origini il nostro cinema è stato uno dei principali narratori degli aspetti tipici dell’italiano “medio”. L’idea di un certo tipo di villeggiatura si è sviluppata e modificata nel corso della storia... Continue Reading →

Donne e regia: un rapporto dialettico e in continua evoluzione

di Roberta Lamonica Recenti studi del Center for the Study of Women in Television and Film mostrano che i film in cui il regista sia una donna impiegherà una più alta percentuale di sceneggiatrici, editrici, direttrici della fotografia e compositrici rispetto a un film con una regia esclusivamente maschile. Ricerche e sondaggi che si sono... Continue Reading →

I due nemici, di Guy Hamilton (The Best of Enemies / Italia 1961)

di Andrea Lilli In seguito alla dichiarazione di guerra proclamata da Mussolini il 10 giugno 1940, gli Alleati guidati dall’esercito inglese intervennero in Africa Orientale e, in pochi mesi e col sostegno delle popolazioni indigene resistenti, nel 1941 liberarono dagli invasori italiani i territori delle attuali Etiopia, Eritrea e Somalia. Le colonie britanniche rimasero dov’erano.... Continue Reading →

Il sogno di Omero, di Emiliano Aiello (2018)

di Andrea Lilli Cecità, sogno, cinema Ciechi e poeti vedono al buio più degli altri, disse un poeta divenuto cieco, Jorge Luis Borges. Ma come sognano, cosa sognano quelli che sono nati ciechi? Indagini scientifiche, tra cui quelle pubblicate dal 2003 da H. Bértolo, ricercatore dell'Università di Lisbona, sostengono che i ciechi sognano come i... Continue Reading →

Coffee and Cigarettes (Usa/2003), di Jim Jarmusch

di Girolamo Di Noto "La vita non ha una trama, perché dovrebbero averla i film?" Ci sono film che semplicemente rimangono impressi nella mente dello spettatore da subito, lasciano un marchio perenne, un ricordo indelebile: così è per Coffee and Cigarettes, un film che raccoglie undici cortometraggi girati tra il 1986 e il 2003, che... Continue Reading →

Jean Vigo – ‘L’Atalante’ (1934)

di Roberta Lamonica Jean Vigo: ventinove anni, quattro film, quattro opere imprescindibili ('Zero in condotta', 'A proposito di Nizza', 'Taris, il nuotatore' e 'L’Atalante'). Vigo è un cineasta fondativo con cui si inaugura una nuova stagione del cinema europeo. La sua è un’opera libera e anarchica che irride le convenzioni borghesi, contro un’esistenza programmata, sterile... Continue Reading →

La strada (1954), di Federico Fellini

di Corinne Vosa C’è un respiro particolare che aleggia nell'atmosfera di questo film. Un’emozione non si può raccontare, mai veramente, ma ci si può provare avvicinandosi alla rievocazione di ciò che è stato. Gelsomina (interpretata dall'intesa Giulietta Masina) è una ragazza vulnerabile, goffa e affetta da un probabile autismo, che la rende strana e derisibile... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: