Cane di paglia (Usa/1971) Regia di Sam Peckinpah

di Girolamo Di Noto Molti certamente ricordano il sottotitolo di Minima moralia di Adorno: meditazioni sulla vita offesa. Appunto "la vita offesa". Forse non v'è espressione migliore per descrivere il sentimento di malessere che caratterizza la vita di David Sumner (Dustin Hoffman) protagonista del film Cane di paglia di Sam Peckinpah. David è un uomo... Continue Reading →

Animal House, di John Landis (1978)

Di A.C. Anni '60. La rivalità tra due confraternite di un college americano sfocia in rappresaglie sempre più grottesche.Da una parte la "Omega", composta da studenti snob e di alta estrazione sociale, dall'altra la "Delta", composta da soggetti sgangherati, le cui tendenze festaiole non hanno alcun freno inibitore, e per questo sono malvisti dal rettore... Continue Reading →

Sapore di Mare, di Carlo Vanzina (1983)

di Roberta Lamonica Locandina Il 17 febbraio 1983 usciva nelle sale cinematografiche la cult comedy dei fratelli Vanzina, “Sapore di mare”. Il regista, Carlo Vanzina, scrisse la sceneggiatura con suo fratello Enrico, ambientando la pellicola dal sapore autobiografico nel 1964 e raccontando le avventure estive di tanti giovani di estrazione e provenienza diverse come diversa... Continue Reading →

Frantic, di Roman Polanski (USA/FR 1988)

di Laura Pozzi Un ottimo thriller dal sapore squisitamente hitchcockiano, un riuscito e sofisticato omaggio al maestro del brivido, un gioiello morboso ed avvincente. Frantic dodicesimo lungometraggio di Roman Polanski si è crogiolato per anni in reminiscenze di questo tipo, diventando in breve tempo uno dei più noti e acclamati film del regista franco polacco.... Continue Reading →

Lolita, dal romanzo agli adattamenti cinematografici di Stanley Kubrick (1962) e Adrian Lyne (1997)

di Roberta Lamonica Lolita - Sue Lyon Lolita: romanzo controverso Lolita, il controverso romanzo di Vladimir Nabokov, non ha bisogno di grandi presentazioni: esso è considerato tra i più grandi romanzi del ventesimo secolo e rappresenta un punto fermo nella letteratura occidentale moderna sin dalla sua uscita nel 1955. Anche chi non conosce il romanzo,... Continue Reading →

Papillon, di Franklin J. Schaffner (1973)

di Andrea Lilli "Correre è vita. Tutto ciò che viene prima o dopo è solo attesa." Chissà come correrebbe oggi, novantenne, magari in carrozzella. Nato vicino alla pista di Indianapolis, insofferente alla quiete e ai luoghi chiusi: dalla scuola al riformatorio, dai matrimoni alle ville hollywoodiane, pilota di moto e auto da corsa, figlio di... Continue Reading →

Sita Sings the Blues, di Nina Paley (USA 2008)

di Andrea Lilli Se le donne alla regia rappresentano una minoranza, quelle che dirigono film d’animazione sono una rarità. Secondo un recente studio del team di ricerca Annenberg Inclusion Initiative, interno alla University of Southern California, dal 2007 al 2018 solo il 3% dei cartoons è stato diretto da donne registe. Ciò ha avuto come... Continue Reading →

Il sorpasso, di Dino Risi (1962)

di Roberta Lamonica   Il sorpasso è un film del 1962 di Dino Risi, con Vittorio Gassman e Jean-Louis Trintignant. Capolavoro del grande Cinema Italiano, road movie per eccellenza (Easy Rider per stessa ammissione di Dennis Hopper è ispirato a Il sorpasso), Il sorpasso ci offre – con occhio clinico, tomografico, corrosivo e distaccato – un'analisi... Continue Reading →

Bagdad Cafè, di Percy Adlon (Out of Rosenheim / RFT 1987)

di Andrea Lilli - Nel deserto del Mojave, in un silenzio assordante come quello della vicina Death Valley di Zabriskie Point, mentre avanziamo in un futuro incerto ma libero lungo l’infinita e ipnotica striscia d’asfalto della Route 66, tra la polvere sollevata dal vento e dalle martellate del sole, anzi di due soli, come se... Continue Reading →

Arancia meccanica, di Stanley Kubrick (A Clockwork Orange / UK, USA 1971)

di Bruno Ciccaglione* Il dominio della tecnica e della razionalità scientifica, il governo ridotto a “governance” che si affida agli “esperti”, l’illusione autoritaria del controllo totale sulle persone e perfino sui loro più intimi istinti agendo direttamente sul loro corpo. Se all’uscita del più controverso dei film di Kubrick l’elemento più sottolineato fu l’ultraviolenza di... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: