‘La calda notte dell’ispettore Tibbs’

di Roberta Lamonica ‘In the heat of the night’ (La calda notte dell’ispettore Tibbs), film del 1967 di N. Jewison. Con Rod Steiger (Oscar come miglior attore protagonista) e S. Poitier. Uno sceriffo di una piccola città del Mississippi collabora con un detective nero di Philadelphia per risolvere un caso di omicidio, con prevedibili tensioni... Continue Reading →

‘Barry Lyndon’: lotta tra istinto e ragione come continuum nel cinema kubrickiano

di Bruno Ciccaglione Dopo il futuro ultraviolento immaginato per 'Arancia Meccanica' (1971), con 'Barry Lyndon' (1975) lo sguardo di Kubrick, abbandonata la frenesia del film precedente, si rivolge quasi contemplativamente all’indietro, all’epoca storica che più lo ha interessato lungo l’arco della sua vita/carriera: il Settecento, l’Età dei Lumi. Di questa ambigua fascinazione per il trionfo... Continue Reading →

‘L’odio’ (Mathieu Kassovitz, 1995)

di Venceslav Soroczynski E' il racconto di una giornata, che si vuole tipica, nella banlieue parigina dei tempi nostri. Una giornata riempita di niente da tre ragazzi, l'ebreo Vinz, il maghrebino Said e il nero Hubert che, pur con scontri caratteriali – mai etnici – sono amici. Sono coinvolti in scontri con la polizia, che... Continue Reading →

‘Zabriskie Point’ (1970), di M. Antonioni.

di Roberta Lamonica Un po’ road movie come Easy Rider, un po’ gangster story come Bonnie & Clyde; omaggi a Hair e Intrigo Internazionale, Zabriskie Point è però essenzialmente la contro cultura americana vista da Michelangelo Antonioni. Ferocemente criticato all’uscita nel 1970, il film ha i suoi punti di forza in una fotografia e in... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑