Zombi, di George A. Romero (Dawn of the Dead, USA/Italia 1978)

di Fabrizio Spurio Quando i morti del consumismo camminano sulla Terra, allora bisogna smettere di uccidere. A dieci anni di distanza da La notte dei morti viventi Romero torna sugli schermi di tutto il mondo con il suo secondo film-capolavoro, Zombi (Dawn of the Dead), un film corale, la sua pellicola più ambiziosa dal punto... Continue Reading →

Cinema, streghe e demoni

Il cinema demoniaco dagli inizi ai giorni nostri, esaminando i titoli più significativi sul tema. Un viaggio tra demoni e streghe, attraversando anche alcune sette diaboliche. di Fabrizio SpurioGià dal principio della sua storia, il cinema ha suscitato spavento nel pubblico - ancora digiuno di immagini che potessero in qualche modo impressionarlo. Non essendo ancora... Continue Reading →

‘Opera (1986), di Dario Argento: La punizione dello sguardo’.

https://youtu.be/IpHVioxUj0I di Fabrizio Spurio Con Opera, Dario Argento firma un horror voyeuristico in cui definisce uno strettissimo legame tra musica classica, teatro e un folle omicida. Tra tutti i film diretti da Dario Argento questo è quello più marcatamente voyeuristico. Il tema dell'occhio è portato alle estreme conseguenze. La trama racconta di Betty, giovane cantante... Continue Reading →

’Le 5 giornate’: una svolta ‘storica’ per D. Argento

di Fabrizio Spurio Nel 1973 esce nei cinema italiani “Le cinque giornate”. Film in costume di Argento che esce dai canoni del suo cinema abituale. Cainazzo (Adriano Celentano) e Romolo (Enzo Cerusico) sono due personaggi che casualmente si trovano a vivere dentro una rivoluzione. Milano è travolta dai moti insurrezionali del popolo contro gli austriaci... Continue Reading →

Phenomena (1984) – di Dario Argento. Il ritorno alla fiaba.

di Fabrizio Spurio Dopo l’esperienza di “Tenebre” Argento torna al cinema con un film che sembra, ma solo all’apparenza, un remake di “Suspiria”. Come in quella pellicola anche qui abbiamo una ragazza americana Jennifer (Jennifer Connely, vista dal regista in “C’era una volta in America” di Sergio Leone), che dal nuovo giunge nel vecchio mondo,... Continue Reading →

Tenebre (1982) – il ritorno alla luce

di Fabrizio Spurio Dopo il dittico stregonesco/alchemico di “Suspiria” e “Inferno” Argento spiazza tutti portando sugli schermi un giallo radicalmente diverso dalle due pellicole precedenti. “Tenebre”, in antitesi con il titolo, è un film estremamente luminoso, sia in interni che in esterni. C’è un ripudio, uno scarto palese dai film precedenti. All’inizio del film il... Continue Reading →

Scendendo con Argento all’ ‘Inferno’

di Fabrizio Spurio Nel 1980 arriva nelle sale ‘Inferno’. È probabilmente l'apice del cinema di Dario Argento. Siamo nel sogno totale, o meglio, nel delirio. Se già in Suspiria la sceneggiatura era divisa in mini film, qui ci troviamo in una vera e propria concatenazione di situazioni quasi indipendenti. Il film è cupo, notturno e... Continue Reading →

La danza delle streghe

di Fabrizio Spurio Nel 1977 esce nei cinema italiani il nuovo lavoro di Dario Argento. “Suspiria” è il titolo che segna un cambiamento totale nello stile del regista, cambiamento che era già in embrione nel precedente “Profondo rosso”. Con “Suspiria” Argento decide di gettarsi nel cinema totale. Non c'è più una trama da seguire, una... Continue Reading →

Riflesso in rosso: un’analisi del capolavoro di D.Argento

di F. Spurio 'Profondo Rosso', del 1975 è il film di Dario Argento che in un certo senso segna il distacco dalla precedente concezione di cinema della tensione rappresentato dalle pellicole che vanno da "l'Uccello dalle piume di cristallo" ai due telefilm della serie della "Porta sul buio". La parentesi storica delle "Cinque giornate" ha... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: