A 30 secondi dalla fine – Runaway Train, di Andrej Končalovskij (USA 1985)

di Andrea Lilli Se è vero che "il grado di civilizzazione di una società si misura dalle sue prigioni" [Fëdor Dostoevskij, Delitto e castigo], il grado di barbarie di una prigione si misura dal ghigno feroce del suo direttore, in questo caso Ranken (John P. Ryan), responsabile del carcere di massima sicurezza di Stonehaven, Alaska.... Continue Reading →

Daunbailò – Down by Law, di Jim Jarmusch (USA/1986)

di Andrea Lilli Jim Jarmusch conquista a 33 anni le platee internazionali grazie a questo suo terzo film, in bianco e nero come Stranger than Paradise (1984), ma assai più gradito per il tocco maturo con cui miscela azione, ironia, musica e fotografia. Una magia, girata con evidente partecipazione emotiva e numerose improvvisazioni dei tre... Continue Reading →

‘Lola corre’, di Tom Tykwer (Lola rennt / Germania 1998)

di Andrea Lilli La protagonista qui in realtà non è Lola (Franka Potente) bensì l'Ora, che corre, corre veloce verso mezzogiorno, e lancia frecce intorno, ogni secondo, ogni minuto. Lola la rincorre, l'insegue per le vie di Berlino cercando di schivare cani ringhiosi, genitori rabbiosi, poliziotti curiosi, pedoni, ciclisti, automobilisti pericolosi, camion e furgoni.  Sono... Continue Reading →

Skyfall (Sam Mendes, 2012)

Di A.C. L'agente 007 rimane apparentemente ucciso per errore durante un'operazione di recupero di un importantissimo hard disk finito nelle mani di un mercenario. La colpa del fallimento dell'operazione ricade sui vertici del MI6 - nello specifico M - e le minacce pericolose di un nemico invisibile, tornato dall'ombra, sembrano mettere l'intelligence britannica sotto scacco.... Continue Reading →

‘In viaggio verso un sogno’ (The Peanut Butter Falcon), di Tyler Nilson e Michael Schwartz [USA 2019]

TRAILER di Andrea Lilli “In viaggio verso un sogno”. Scrivetelo sul modulo dell'autodichiarazione, per uscire dai confini di casa vostra. Dovete trovare un motivo plausibile? Usate questo, e le guardie vi lasceranno andare, dovranno farlo perché non ne esistono di migliori. Per una volta, la traduzione-tradimento di un titolo originale di film è azzeccata e... Continue Reading →

‘C’era una volta a … Hollywood’: Tarantino e la nostalgica rimembranza

di Corinne Vosa Non c’è frase più nostalgica di un Once upon a time, che racchiude un dolce sentimento di malinconia per un'epoca magica e dorata ormai distante nel tempo. C’era una volta a .... Hollywood è infatti il film più nostalgico e poetico di Tarantino, che segna un rinnovamento nel suo universo cinematografico; un... Continue Reading →

The Quake: la Norvegia partorisce un disaster movie intimista

Di Corinne Vosa La bellezza della natura ci toglie spesso il fiato. La sua sublimità è indiscussa e da sempre lodata; ma ogni cosa bella può anche investirci con la sua potenza e maestosità. Di fronte alla violenza di una natura indifferente e matrigna l’essere umano si ritrova schiavo della propria impotenza e sbigottito assiste... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: