Wild Wild Country (docu-serie Netflix, 2018), di Chapman e McLain Way

di Roberta Lamonica Osho Antelope, Wasco County, Oregon Immaginate un paesino sperduto tra le aspre colline dell’Oregon, Antelope, 40 anime, per lo più pensionati e gente tranquilla, abituata a muoversi tra un diner, un piccolo parco e una vecchia scuola solitaria; immaginate un giorno qualunque, sulla strada principale, un improvviso andirivieni di camion, articolati e... Continue Reading →

SanPa: luci e tenebre di San Patrignano, di Cosima Spender (2020)

di Bruno Ciccaglione È appena uscito e già infiamma il dibattito, il documentario in 5 puntate "Sanpa", dedicato alla storia della comunità di recupero per tossicodipendenti di Vincenzo Muccioli. E non potrebbe essere diversamente: per la prima volta si esce dalla propaganda che massicciamente aveva sponsorizzato Muccioli, lasciandogli addirittura definire la politica delle droghe in... Continue Reading →

Bridgerton (serie tv Netflix/2020). Perché non ci è piaciuto.

di Roberta Lamonica Premessa Molto più vicino alle atmosfere di Evelina di Fanny Burney e The way of the world di William Congreve che a Orgoglio e Pregiudizio o Cime Tempestose a cui si vorrebbe palesemente richiamare (se proprio si volesse trovare un riferimento letterario), Bridgerton, la nuova acclamata serie di Shonda Rhimes (produttrice esecutiva... Continue Reading →

The social dilemma, la matrioska della manipolazione

di Antonio Mariani Il 9 settembre Netflix ha pubblicato The Social Dilemma, un docu/drama su uno dei temi più discussi del momento, incentrato sulla risposta alla domanda retorica “Quanto sono compatibili etica e tecnologia?”. IL CONTENUTO Un docu drama dalla durata di 90' che intreccia perfettamente il racconto di ingegneri e programmatori della Silicon Valley... Continue Reading →

Da Alien a Vivarium. Incubi, sogni e visioni per la festa della mamma.

di Lelio Semeraro On peut rien contre une fille qui rêve In attesa (poco dolce) di poter ritornare in quel grande buio contenitore uterino che è la sala cinematografica, lanciamo, per l'occasione del 10 maggio 2020, alcuni suggerimenti su cosa vedere (oppure evitare), sul tema terribilmente prodigioso della maternità. Se come dice il proverbio latino, il padre non... Continue Reading →

‘Freud’, la serie. Un parallelo (impietoso) con il film di J. Houston ‘Freud-passioni segrete’ del 1962.

di Bruno Ciccaglione L’uscita della serie Freud – in anteprima per la tv austriaca e poi su Netflix – appare come l’ennesima occasione mancata per una trattazione approfondita della figura di Freud e dell’impatto del suo lavoro sulla cultura occidentale del ventesimo secolo, da parte dei creatori di immagini in movimento. Un parallelo con il... Continue Reading →

‘What Did Jack Do?’ (2020), di D. Lynch

di Venceslav Soroczynski Non chiediamo spiegazioni, è Lynch. Eppure non resistiamo a cercarne. Il motivo è lo stesso: è Lynch. Si avverte una claustrofobia, una compulsione, un dramma che, pur in assenza di un nesso di causalità immediatamente leggibile, o semplicemente in assenza di un nesso di causalità, stimola a cercare significati. La spiegazione –... Continue Reading →

‘The Laundromat’ (2019), di Steven Soderbergh.

di Luca Graziani Il nuovo film di Soderbergh è una black comedy targata Netflix che si scaglia contro “l’elusione fiscale” e i suoi paradisi. Quello che si prospetta essere un film di genere su conti offshore e guru dell’alta finanza con un linguaggio prettamente tecnico e una sceneggiatura contorta, rivela invece un registro leggero, divertente... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: