‘Piano… piano dolce Carlotta’: ritorno sul luogo del delitto.

di Fabrizio Spurio Dramma dalle forti atmosfere gotiche del 1964, ‘Piano piano, Dolce Carlotta’ replica i temi e il successo del regista Robert Aldrich che aveva già firmato il precedente “Che fine ha fatto Baby Jane”. Bette Davis interpreta il personaggio di Carlotta Hollis, ricca ereditiera zitella che vive nella sua casa coloniale isolata della... Continue Reading →

‘C’era una volta a … Hollywood’: Tarantino e la nostalgica rimembranza

di Corinne Vosa Non c’è frase più nostalgica di un Once upon a time, che racchiude un dolce sentimento di malinconia per un'epoca magica e dorata ormai distante nel tempo. C’era una volta a .... Hollywood è infatti il film più nostalgico e poetico di Tarantino, che segna un rinnovamento nel suo universo cinematografico; un... Continue Reading →

‘Che fine ha fatto Baby Jane?’ (1962), di R.Aldrich: scontro tra due stelle.

di Fabrizio Spurio Nel 1962 esce nei cinema statunitensi un’opera intensa, sia dal punto di vista tecnico che artistico. E intensa è anche la trama della pellicola. “Che fine ha fatto Baby Jane?” è un thriller psicologico spietato e crudele, che porta sullo schermo Bette Davis e Joan Crawford nei rispettivi ruoli di Jane e... Continue Reading →

Mademoiselle: erotismo e inganno nel nuovo film di Park Chan-wook

Di Corinne Vosa Il celebre regista coreano Park Chan-wook ( Old boy, Thirst, Lady Vendetta, Stoker) torna con un thriller erotico che con un estetismo ammaliante esalta la femminilità, deturpata da una viscida perversità maschile e in ricerca di un'agognata autonomia. Nella Corea degli anni ’30, Sookee, una ragazza di umili origini, viene assunta come ancella della... Continue Reading →

La sposa in nero – Quando la Nouvelle Vague incontrò il Noir  

di Mauro Valentini Sono passati più di cinquant’anni da quel matrimonio. Un’unione storica quella che fu tra l’arte del regista di culto francese, Francois Truffaut e il romanziere americano Cornell Woolrich, scrittore molto amato da un certo Alfred Hitchcock. “La sposa in nero” (La mariée était en noir) spiazzò la critica e il pubblico che... Continue Reading →

‘Garage Olimpo’: Esto no es una ‘historia de un amor’

di Roberta Lamonica "La storia è un incubo dal quale sto cercando di svegliarmi". (J. Joyce) Garage Olimpo (1999), di M. Bechis. Con A. Costa, D. Sanda, C. Caselli. Maria insegna agli abitanti delle bidonvilles di Buenos Aires a scrivere e leggere e fa parte di un’organizzazione che si oppone al regime dittatoriale della ‘Junta’.... Continue Reading →

Dario Argento: Si apre La porta sul buio… ‘Il tram’ (1973) e ‘Testimone oculare’

di Fabrizio SpurioA seguito del successo della sua prima trilogia, la Rai chiede ad Argento di realizzare una miniserie per la televisione. Ne usciranno 4 episodi, due dei quali diretti da Argento sotto pseudonimo, che però per l'epoca risultano molto tesi e violenti. I telefilm sono presentati da Argento in persona, che in questo modo... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: